gelo di anguria al gelsomino e granella di semi di cacao

Una dolce e fresca gelatina profumata ai fiori di gelsomino è il dolce al cucchiaio per questa settimana di mezza estate.

Il gelu di muluni è un dolce tipico siciliano che si mangia a ferragosto, in pratica una gelatina di succo di anguria aromatizzata alla cannella o, come nel mio caso, ai fiori di gelsomino.

gelo di anguria

Il colore, ma soprattutto il profumo è proprio quello da ricordo estivo, quel momento che porti silenziosamente con te e che inaspettatamente riaffiora quando una situazione, un attimo pieno di sole o di nostalgie ti riporta nell’istante in cui stavi affondando il cucchiaino nella colorata, ma trasparente dolcezza.

Ricetta di gelo di anguria al gelsomino e granella di semi di cacao

 

ingredienti

  • 1 kg circa di anguria
  • 70 gr di zucchero di canna
  • 40 gr di maizena
  • due cucchiai di granella di semi di cacao
  • qualche goccia di aroma di gelsomino
  • un po’ di cioccolata amara grattugiata

 

gelo di anguria

 

procedimento

  • munitevi di pazienza perché o vi mettete a togliere tutti i semi dell’anguria e frullare poi la polpa, oppure, come ho fatto io, si prende un setaccio e con calma e tranquillità da monaco buddista si prendono i pezzetti di anguria e si spremono sulla rete per ottenere il succo già filtrato
  • con questa quantità si può ottenere circa mezzo litro di succo
  • prendere alcune cucchiaiate di succo e in una ciotolina stemperare la maizena
  • in un pentolino mettere il composto stemperato e aggiungere l’altro succo e lo zucchero
  • mettere il pentolino sul fuoco e cuocere a fiamma bassa mescolando
  • il succo piano piano cambia colore e si rapprende
  • portare fino ad ebollizione e togliere dal fuoco
  • aggiungere poche gocce di estratto di gelsomino e mescolare bene (su questo punto dovete regolarvi da soli perché la variabile riguarda il vostro gusto e quanto l’anguria è dolce) facendo attenzione a non eccedere altrimenti diventa insopportabile il profumo
  • prendere dei pirottini di metallo o di silicone
  • io ho utilizzato delle formine di alluminio a tronco di cono, la forma tipica della tradizione siciliana di questo dolce
  • versare il composto nei pirottini (i miei erano dieci) e lasciare raffreddare
  • prima che si addensi versare nei pirottini riempiti della granella di semi di cacao che con il loro peso si distribuiranno dentro la massa gelatinosa, simulando in questo modo i semi dell’anguria
  • mettere in frigorifero per sei ore prima di servire il gelo decorato con un po’ di cioccolata amara grattugiata.

Leave A Comment

Related Posts